Sabrina de Federicis

Essere una persona con Allergia può sembrare una situazione irrilevante rispetto al concetto che abbiamo, in generale, di patologia.

In fondo, si tratta di avere un naso che cola, oppure solo occhi gonfi o arrossati, magari una tosse “canina” costante o ancora una sequela di starnuti interminabili che quasi soffocano.

Però, tutto questo appare irrilevante rispetto a una cardiopatia o altro perchè siamo abituati ad usare l’aggettivo “GRAVE” in relazione all’impatto che la patologia ha sulla durata della vita.

Invece dovremmo pensare non a quanto a lungo si possa vivere ma al “come” si possa vivere una vita, cioè alla sua QUALITA’.

Una vita di Qualità

Vivere con le allergie si profila come “Apparentemente Semplice”. E’ vero , le passeggiate nel parco sono sconsigliate almeno in piena fioritura, un picnic sotto gli ulivi è meglio dimenticarlo, una partita a calcetto sul prato è meglio sostituirla, un amico a quattro zampe è saggio evitarlo ed anche evitare gli amici che lo hanno; le tende, per favore, lasciamole stare dal tappezziere, come i tappeti. Vogliamo parlare dei peluches? Non entrare neanche nei negozi. E i cuscini? O il materasso?

Ma questa sequela di proibizioni influenzano la qualità della vita, la riducono, ci portano quasi all’isolamento e portano il bambino a sentirsi “diverso” rispetto agli altri.

Solo apparentemente semplice, quindi, l’esistenza della persona con allergia ma in realtà davvero complesso e complicato, sopratutto perchè la soluzione che le viene prospettata è quella di un farmaco antistaminico o cortisonico.

STOP&GO

Una terapia STOP&GO. Cioè essa stoppa la sintomatologia che, poi riparte anche in forma più forte, appena si interrompe il farmaco.

Quello che ci si dimentica di sottolineare è che durane questo “tira e molla” che perpetuiamo, la patologia allergica continua la sua progressione e potrebbe allargarsi ad altri organi. Per questo si parla di MARCIA ALLERGICA, perchè essa progredisce.

Ma spesso siamo sordi a questo messaggio o forse non ci viene spiegato completamente. Nella spasmodica ricerca di soluzioni facili e veloci, non guardiamo oltre il momento, non guardiamo a ciò che accadrà nel prossimo futuro e, spesso, non indaghiamo se esistono alternative migliori degli antistaminici o cortisonici. Se esista una terapia che CURI l’allergia partendo dal Sistema immunitario.

Butta via i fazzoletti“ vuole essere una campanella di risveglio, qualcosa che ci faccia aprire gli occhi sulla possibilità di CURARE le allergie e liberarci da Antistaminici e Cortisonici.

Vuole puntare i riflettori su una terapia storica che ha l’obiettivo di Restituire la Salute e la qualità della vita.

Scegliamo di prenderci cura di noi.

"Butta via i fazzoletti" è la svolta che stavi aspettando.
Richiedi ora una copia digitale GRATUITA del libro

Compila il modulo per ricevere la tua copia gratuita via mail:

Anni fa anch’io, come tanti genitori prima e dopo di me, ho brancolato nel buio cercando su internet, come Diogene con la lanterna, una cura miracolosa per l’allergia che impediva al mio bambino di avere una vita normale. Sembrava, infatti, non esserci una soluzione efficace. Ecco perché oggi, con questo libro, ho deciso di dare ampia visibilità alla patologia allergica, al suo decorso e alla sua soluzione. Un libro che ho fortemente voluto mantenere semplice, chiaro e leggero, dedicato a chiunque sia stanco di vivere sempre con i fazzoletti in mano e antistaminici in borsa e stia cercando una soluzione definitiva alla sua allergia. Perché di allergia si può guarire, se sai come fare

Ho sempre pensato che la conoscenza così come l’esperienza diretta, debba essere condivisa con gli altri, in questo caso con tutti coloro che soffrono di una o più allergie e vogliono liberarsene.

Vuoi chiedermi consigli, raccontarmi la tua esperienza? Sono a tua disposizione.

Contattami

Chiedimi consigli, raccontami la tua esperienza, sono a tua disposizione